Ogni giorno di più…

“Ogni giorno di più mi convinco che lo sperpero della nostra esistenza risiede nell’amore che non abbiamo donato. L’amore che doniamo è la sola ricchezza che conserveremo per l’eternità”.

Gustavo Rol

 

 

Annunci

Perhaps

“Non dire Mai, dì Forse. Non puoi sapere dove e chi sarai tra dieci anni, poichè nel futuro non ci sarai tu, ma l’effetto sulla materia del tuo passaggio sui piani dell’esistenza.”

Irene

La manifestazione visibile della mente

“Tutta l’esistenza fenomenica, tutte le cose dell’esistenza ciclica e il nirvana sono le visibili manifestazioni dell’unica ed essenziale natura della propria mente. Questo è noto perchè quando il proprio continuum mentale subisce un cambiamento, sorge la visibile manifestazione di un cambiamento esterno. Dunque tutte le cose sono la manifestazione visibile della mente”.

Il libro tibetano dei morti

L’esistenza è una tua invenzione

“L’esistenza è una tua invenzione, e come tale dipende solo da te; consciamente o inconsciamente tu disegni le situazioni della tua vita.

Le masse brulicanti immerse nel sonno restano vittime del Caso, dell’accidente perchè l’essere umano che non sa e non controlla cosa accade al suo interno, nel suo essere, non può modificare volontariamente la sua realtà. Crea anch’egli la sua esistenza – perchè questa legge è uguale per tutti – ma non lo fa attivamente, si accontenta di subire passivamente la recita allestita dai contenuti del suo subconscio.

Invece l’Eroe, il semidio – l’uomo sveglio – possiede una missione che puntualmente realizza, e nessuno gli si può opporre. La conquista di un Destino individuale e la fuga dalle leggi meccaniche cui sottostanno le masse rappresenta l’autentico Percorso dell’Eroe.

Il Sistema è perfetto così com’è. L’unico che deve cambiare sei tu!

Esci dal tumultuoso torrente degli eventi e prendine il controllo. Sii domatore di fiumi. Nell’accusare il Sistema del tuo fallimento lo stai idolatrando, gli stai assegnando i poteri di un Dio, ti inginocchi ai suoi piedi, ti pieghi al suo volere, ne diventi schiavo. In altre parole: stai facendo il suo gioco, ne sei complice. Dare la colpa per quanto ti accade a qualcuno che non sei tu, significa trasferire la Forza da te a lui.

La svolta consiste nell’attribuirti ogni responsabilità per ogni evento che ti coinvolge, bello o brutto che sia.

Il Sistema è tarato sul livello di coscienza delle masse. Il cibo, la medicina, le leggi, l’istruzione… tutto è pensato per gestire la coscienza di massa. Il Sistema è perfetto, così come l’Universo è perfetto. La responsabilità di uscire dal Sistema è solo tua, si trova interamente nelle tue mani, non in quelle del Sistema. Ma se vuoi essere libero devi esserlo rispetto ai tuoi stessi meccanismi interiori, non rispetto a qualcuno che si trova là fuori. Là fuori ci sono solo le tue proiezioni, i tuoi sogni, i tuoi incubi.

Non c’è guerra più santa di quella condotta verso i propri meccanismi interiori. Una guerra silenziosa, fatta di autosservazione… una partita a scacchi con se stessi.

Se tu sei infelice a causa del Sistema, allora il Sistema è più forte di te; e se è più forte di te non puoi vincerlo. Quando incominci a sentire nella carne che sei interamente tu la causa di tutto ciò che avviene nella tua vita, allora tu diventi più forte del Sistema e decidi la tua felicità indipendentemente da come esso è strutturato in un dato periodo storico”.

Salvatore Brizzi Il libro di Draco Daatson

Sassi aguzzi

“CHE LE VOSTRE AZIONI SIANO SEMPRE IL RISULTATO DI UNA SCELTA PERSONALE BEN PONDERATA!”

 

“Non lasciatevi guidare ciecamente da nessuno nella scelta nel percorso da seguire. Voi siete il percorso. Se vi incamminate per la via che non vi appartiene, badando soltanto alle opinioni e ai consigli degli altri, siano essi familiari, amici, compagni, la vostra vita si trasformerà nel tentativo costante di rimanere in equilibrio su di una strada cosparsa di sassi aguzzi e acuminati, che si intervallano senza fine nel fiume di un’esistenza dimezzata.”

Irene Belloni