Home sweet home

“La casa è il vostro corpo più grande. Vive nel sole e si addormenta nella quiete della notte; e non è senza sogni”.

Kahlil Gibran

Annunci

For all lovers

 

” Possiate Voi disimparare le vie del non-amore,

vivendo ogni istante con il vostro amato come se fosse l’ultimo,

concepite l’amore come un dono della Vita,

una danza dell’anima nel Continuo Infinito Presente”.

“L’amore ti dona la prima intuizione dell’eternità. L’amore è l’unica esperienza che trascende il tempo: ecco perchè gli amanti non hanno paura della morte. L’amore non conosce morte alcuna. Un solo istante d’amore è più che un’eternità.”

Osho

Arrabbiarsi

“Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:
“Perchè le persone gridano quando sono arrabbiate?”
“Gridano perché perdono la calma” disse uno di loro.
“Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?” disse nuovamente il pensatore.
“Bene, gridiamo perché desideriamo che l’altra persona ci ascolti” replicò un altro discepolo.
E il maestro tornò a domandare: “Allora non è possibile parlargli a voce bassa?”
Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò:
“Voi sapete perché si grida contro un’altra persona quando si è arrabbiati?
Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono, tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l’uno con l’altro. D’altra parte, che succede quando due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano solamente sussurrano.
E quando l’amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E’
questo che accade quando due persone che si amano si avvicinano.”
Infine il pensatore concluse dicendo:
“Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di
più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare.”

Mahatma Gandhi

Grazie

“Grazie Vita che mi doni giornate meravigliose in cui fare esperienza dell’esistenza umana

Grazie Madre Natura per ogni atomo di sfavillante bellezza che mi circonda

Grazie Stelle che illuminate la Via

Grazie Mondo Invisibile che proteggi il mio cammino

Grazie Umanità che, nonostante le difficoltà e gli errori, perseveri con coraggio verso l’evoluzione

Grazie Parenti e Amici per avermi insegnato ad Amare

Grazie a te Lettore che rifletti come uno specchio l’essenza del Tutto.”

Irene

 

Sii la pace

“Sii una luce per il mondo,  e non danneggiarlo. Cerca di costruire, non distruggere. Riporta a casa la Mia gente.

Come?

Con il tuo esempio. Cerca il Divino, dì la verità, agisci con Amore, vivi la Legge dell’Amore, ora e sempre. Dai tutto, non chiedere mai.

Non accettare l’inaccettabile.

Insegna la Mia parola a chiunque voglia conoscerla.

Rendi ogni istante della tua vita un dono d’amore.

Usa ogni momento per pensare il pensiero più elevato, per dire la cosa migliore, eseguire l’azione più alta. Così facendo glorifichi il tuo Sacro Io, quindi glorifichi Me.

Porta la pace sulla Terra e offrila a tutti coloro le cui vite toccano la tua.

Sii la pace. ”

Neale Donal Walsch

 

Raggi di un Sole divino

” – Come possiamo liberarci da tutte le nostre paure? –
– Affrontandole con saggezza e animo battagliero. Le qualità di un Figlio della Luce devono essere la temperanza, la forza e il coraggio. Occorre svanire nella notte e rinascere come Cavaliere dello Spirito per riempire l’oscurità dello spazio con la grande luce dell’amore. Ciascuno di noi è la chiave di tutta la saggezza. Dentro di noi si trovano tutto il tempo e lo spazio. Quando smettiamo di avere paura, lasciamo agire la luce dentro di noi e diveniamo raggi di un Sole divino. Il nostro splendore, la nostra luce può così illuminare il cammino nel mondo degli uomini, divenendo la sorgente di tutta la vita.”

Irene