L’arte dell’Amore

“Hai mai avuto la sensazione che gli eventi della tua vita non siano altro che il riflesso del tuo Sè interiore? Hai mai percepito un’unione così totale con il Tutto da farti credere di ascoltare nelle conversazioni percepite a caso lungo le vie Parole provenienti dalla tua Anima? E’ come se ogni frammento del Tutto ci parlasse costantemente. Non siamo separati dagli altri, siamo legati da fili invisibili che si tessono nella trama di un Tempo assente. Noi tutti giaciamo nel riflesso di un sogno condiviso. Talvolta siamo preda di amori sconvolgenti che ci turbano l’anima, afferriamo altrove ciò che è nascosto dentro al nostro cuore, estirpiamo dal mondo le nostre bassezze e riflettiamo negli altri i nostri malesseri. Solo quando riusciremo ad uscire di casa e vedere attorno a noi nient’altro che Bellezza, quello sarà il giorno in cui avremo appreso l’arte dell’Amore.”

Irene Belloni

L’eroe

“L’eroe è colui che non ha rimpianti e agisce in concomitanza con le sue parole.

L’eroe ricerca se stesso nell’Altro e una volta aver raggiunto la Verità, la condivide con il prossimo senza tentare di cambiarlo, ma rispettando le sue idee e stile di vita.

L’eroe è fermo nelle sue decisioni e non si lascia sopraffare da dubbi o paure che si annidano nella mente.

L’eroe ha sostituito la parola Morte, caricata da troppo tempo con vibrazioni ostili e fallaci, con la parola Passaggio.

L’eroe è un barlume di luce nell’oscurità.

L’eroe sei tu Lettore che ricrei di volta in volta un mondo quando ti accingi a leggere, proiettando il tuo Sé nelle parole, conscio che a breve troverai quel libro o quella frase che ti permetterà di vedere te stesso da un punto distante dell’universo”.

 

Irene Belloni

Combattiamo l’ignoranza!!!

“Le incomprensioni sono sempre causate dall’incapacità di comprendere il punto di vista altrui. Il miglior modo per combattere l’ignoranza è quello di diffondere la conoscenza in modo sistematico. Con questo obiettivo in mente, è fondamentale favorire gli scambi di idee e le relazioni umane”.

Nikola Tesla