Rosazza

– Quella è la fontana della Valligiana, – disse la ragazza con fierezza.
Sulla sommità della roccia da cui fuoriusciva un copioso getto, si ergeva la statua di una donna vestita con abiti tradizionali da lavoro, rappresentata nell’atto di versare acqua da un attrezzo utilizzato per il trasporto dell’acqua, composto da doghe e spallacci di metallo.
– Vieni con me! – disse Eleonora con calore, prendendolo per mano.
Mattia, scosso dal contatto con la mano della ragazza, provò un brivido improvviso. Eleonora si girò verso di lui e fece un sorriso radioso.
– Ti faccio vedere il mistero del parco! – disse indicando il grande masso di micascisto posto alla base della fontana su cui erano incisi dei simboli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...