Stare bene da soli

“Come possiamo sapere se abbiamo raggiunto questo equilibrio di energia maschile/femminile, avanzando verso la sicurezza interiori? Io credo che la capacità di sentirsi sicuri e realizzati vivendo da soli sia un ottimo metro di valutazione. Questo significa vivere senza una persona a cui aggrapparsi in ogni momento della giornata; dobbiamo stare bene con noi stessi, preparandoci pasti che non ingoieremo in tutta fretta in piedi davanti al fornello ma assaporeremo invece con eleganza, seduti in perfetta solitudine a una tavola ben apparecchiata e rischiarata dalla luce delle candele. Di tanto in tanto dobbiamo essere a nostro agio portando fuori noi stessi, magari al cinema, e offrendoci magari una cenetta come faremmo con una persona che amiamo.

Allo stesso modo dobbiamo avere cura di noi dal punto di vista finanziario, pianificare il futuro, negoziare i nostri contratti e dedicarci ai passatempi che preferiamo. La persona che vogliamo rendere completa è il divino che è in noi stessi; tutto ciò non implica egoismo o distacco dal resto della società: al contrario io credo che possiamo essere coinvolti in maniera salutare con il mondo soltanto dopo aver integrato la nostra energia interiore globale.

Solo allora abbiamo la possibilità di vivere una relazione veramente romantica. Nei suoi testi fondamentali Getting the Love You Want e Keeping The Love You Find, il celebre terapeuta di coppia Herville Hendrix dichiara che finchè aspettiamo che la nostra energia ci arrivi da qualcun’altro, rimaniamo intrappolati in relazioni che sono soltanto arene in cui si svolgono le lotte per il potere.

Io ritengo che i rapporti che ci rendono consapevoli dei nostri problemi legati a tali conflitti si presentino a noi in maniera sincronistica, e siano in realtà legami sacri, così come si trova scritto in A Course of Miracles. La rappresentazione delle nostre dipendenze torna a noi più volte attraverso diverse persone, fino a quando, non capiamo il messaggio. Certe relazioni si verificano affinchè noi riusciamo a trascendere il bisogno che proviamo nei loro confronti, un atteggiamento che può sembrarci poco romantico; solo allora riusciamo ad attingere alla connessione divina per avere amore e sicurezza. Se siamo single, veniamo avvicinati da un partner dopo l’altro, interessati a legami di codipendenza; se noi stessi saltiamo da una persona all’altra, non otterremo mai nulla. Solo opponendoci a questa forma di legame possiamo resistere per il tempo necessario a rafforzare la nostra connessione interiore e acquisire l’energia necessaria a trovare la nostra vera anima gemella.”

 

James Redfield La Visione di Celestino

 

Una risposta a "Stare bene da soli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...