I Portatori della Fiamma si sono incarnati!!!

“La vibrazione del pianeta si sta alzando all’inverosimile e la coscienza è scossa da continui moti di rivolta.

Siamo al vertice di un vortice che è giunto all’apice.

Lo tsunami sembra fuori invece è dentro.

Il nostro pensiero si rifiuta di obbedire a un organismo sociale basato sulla filosofia del produci-consuma-crepa che giorno dopo giorno ci mastica, ci sputa e ci rimastica. Le gabbie psichiche mostrano segni di cedimento e non c’è più legge che ci possa governare.

Siamo stanchi di un Sistema dove teppisti dell’estetica progettano città-cimitero, nelle quali i corpi lentamente si decompongono trascinandosi dietro pensieri e emozioni. Siamo uomini o cadaveri? Sottraiamoci alla nostra autopsia quotidiana e apriamo nuovi varchi proprio dove gli altri hanno arretrato. C’è da esser scaltri però, perchè ogni tentativo di sottrarre la coscienza al sonno millenario rappresenta un crimine perseguibile per legge… una legge fatta da chi sul sonno delle coscienze ha costruito il suo potere.

Ma d’altronde… cos’ha da perdere un cadavere che inizia una rivolta?

Il mio pensiero non è più solido, non è più stabile, ha perso il suo vecchio aspetto compatto, monolitico. Da un po’ di tempo si è fatto liquido, sfuggente, non riducibile a una forma statica, non prevedibile, non confinabile, non rilevabile nelle statistiche. Le geometrie della mia mente non sono più euclidee. Non ragiono secondo logica. Non ho un comportamento galileiano, ho perso il metodo, non sono scientifico. Sono un’anima che non crede nella mente.

Non seguo più le “istruzioni per l’illuso“, ho deciso che in qualunque dose prenderò la medicina propinata dal Sistema che mi circonda, mi farà comunque male. E non potrebbe essere altrimenti, dal momento che siamo tutti pazienti a cui nessuno è più capace di fare da medico.

Siamo anime precipitate in un reality-show e violentate dai mezzi d’informazione. La nostra psiche di fanciulli è stata deturpata dal paradigma cartesiano, molestata da professori che godevano nell’osservare le nostre coscienze rinsecchirsi sotto i colpi del ‘sapere ufficiale’. Uomini di scienza, banchieri e governanti – signori incontrastati della vostra mediocrità – una cosa ci consola: le vostre idee nascono già decrepite e moriranno con voi. Non lascerete traccia nel mondo che verrà. Il Sole del Nuovo Eone vi brucerà come vampiri.

Le iene che governano il pianeta sono protette dal consenso che trovano presso le stesse vittime che quotidianamente dilaniano. Milioni di cittadini ubriacati dalla materia, intontiti dal desiderio di possesso, schiacciati dalla paura di non avere abbastanza soldi per sopravvivere, si combattono fra loro mentre vengono immolati sull’altare della “società del consumo”. Qualcuno succhia il nostro sangue proprio sotto i nostri occhi, proprio adesso, mentre noi facciamo a gara a chi resiste di più con la testa dentro il cesso.

Iniettatemi il siero della verità e vi dirò che la nostra realtà quotidiana l’ha descritta Carpenter in Essi Vivono. Pensate che abbia triturato i Fiori del Male di Baudelaire e me li sia fumati? Chiedete al folletto con gli occhiali di Malanga se volete sapere come vanno le cose. Voglio passare dalla ragione al torto, perchè sono allergico all’approvazione popolare. Più dico il vero più divento invisibile agli ‘esperti del settore’,  e mi sottraggo all’agghiacciante possibilità che un’esperto riesca a parlare di ciò che ho scritto e detto.

Sono l’untore che striscia nella notte e infetta la mente dell’uomo medio-cre con il virus del dubbio. Le menti infette non servono ai vampiri del pianeta, perchè non sono più funzionali al Sistema. Ma l’infezione si espande e i vampiri hanno le ore contate.

Iene, ascoltate: i Portatori della Fiamma si sono incarnati: chiudetevi in casa, scavate una trincea e assoldate sicari della mafia. Ma non basterà, perchè noi veniamo dal mondo di ‘sopra’, e ci avventeremo come aquile sulle vostre teste. Temete l’ira dei giusti poichè sanno essere implacabili. Succederà come a Pompei: tutti mangiavano e bevevano e il Fuoco ha travolto il loro sonno. Vegliate dunque, poichè non sapete quando il padrone di casa ritornerà.

Di recente sono apparso alla Madonna… e piangevo sangue, ma non ero affranto e non sprizzavo odio dal mio Cuore, era sangue intriso di compassione, di speranza e d’impeto guerriero, era sangue alchemico, cristico… che risanava la Terra su cui cadeva. E’ il sangue di chi non si rassegna, di chi ha capito che è meglio morire piuttosto che vivere da morto. Braccato dal “pensiero medio” mi difendo con la lama della consapevolezza. Orgoglioso di appartenere a una “categoria a rischio”, lavoro senza tregua per la costruzione di una nuova Età dell’Oro. Al posto degli occhi ho due pistole e quando guardo, guardo solo per colpirti al Cuore.”

Salvatore Brizzi Risveglio –  Con gli esercizi delle antiche scuole esoteriche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...